Etica e Sviluppo

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Articoli & Opinioni Innovazione & Tecnologia Le Credenze e la Consapevolezza (Quarta Parte)

Le Credenze e la Consapevolezza (Quarta Parte)

E-mail Stampa PDF

(continua dalla Terza Parte)

Il passaggio fondamentale sarà quello di offrire informazione agli individui, informazione che sia chiara, esaustiva, puntuale, continua, così che si possa formare la percezione della realtà.
Ora, è ovvio che l’informazione fornita sarà sempre, intenzionalmente o meno, mediata e filtrata dall’impresa sulla base del punto di vista che si vuol fornire sulla realtà, e questo risulta inevitabile e non necessariamente negativo, tuttavia occorre prestare estrema attenzione al rischio di distorsione. (continua... fai click su Leggi tutto...)

Se l’impresa, per eccessiva spregiudicatezza o per scarsa attenzione, finisce per fornire informazioni distorte o non veritiere ai dipendenti, prima o poi gli individui realizzeranno che lo scenario trasmesso dall’impresa non è veritiero.
In questo sventurato caso la reazione può avere un impatto devastante, gli individui perderanno fiducia nei messaggi veicolati dall’impresa, ribalteranno diametralmente le convinzioni indotte, prendendo per vero l’esatto opposto di quanto comunicato e, cosa ben più grave, consolideranno la credenza che quanto comunicato dall’azienda non sia degno di fiducia.
E’ fondamentale allora che, ogni volta che si sceglie di utilizzare la leva della consapevolezza, si sia disposti a comunicare la realtà così com’è, certamente messa da un punto di vista e presentata in una forma che sia utile al raggiungimento degli obiettivi aziendali, questo fa parte del gioco ed è accettato dagli individui, ma senza introdurre falsificazioni o forzature eccessive.
L’attenzione alle informazioni veicolate deve essere allora estrema e, per evitare di cadere in trappole micidiali, l’azienda dovrà vagliare e controllare tutto ciò che comunica per assicurarsi di non commettere, magari in buona fede e per ingenuità, errori che rischiano di ripercuotersi nel tempo.

 

Login

Registrandoti potrai contribuire ai contenuti del sito, scrivendo i tuoi articoli.

Sondaggi

Quali argomenti vorresti che fossero approfonditi su questo sito web ?
 

Chi è online

 26 visitatori online